Leggi in pratica - articoli in archivio

  • Ebbrezza: per la confisca non è necessaria l’intestazione.

  • Sì alla confisca anche se il mezzo appartiene a terzi, ma vi è costante utilizzo.

  • Alunni bocciati: non bisogna prendersela con il professore

  • E’ tempo di esami e scrutini scolastici, che impegnano studenti e professori nell’ultimo sprint finale prima delle (meritate) vacanze. Non poteva mancare, a questo proposito, una pronuncia della Corte di Cassazione. I giudici della Suprema Corte si sono trovati davanti ad un caso che è sempre più frequente nelle aule italiane, e che crea conflitti e tensioni da parte di docenti, alunni (e genitori).

  • Indennizzo e rivalutazione Istat. D.L. 78/2010: è accaduto quello che temevamo.

  • La manovra finanziaria annulla la rivalutazione Istat dell’indennizzo per i contagiati da sangue infetto.

  • Fumo? Il verbale di accertamento non ha valore di titolo esecutivo.

  • Il verbale per divieto di fumare non è titolo esecutivo.

  • Bimbi da soli in bagno: la maestra responsabile se vi è incidente

  • Mai lasciare i bimbi da soli in bagno all’asilo: in caso di incidente la responsabilità è interamente della maestra. La Corte di Cassazione è intervenuta sull’argomento con la sentenza n. 9906/2010, confermando la precedente condanna al risarcimento nei confronti del Ministero della Pubblica istruzione per un incidente capitato ad una bimba di tre anni mentre andava in bagno all’asilo senza essere accompagnata.

  • Conti dormienti e Poste Vita: come riappropriarsi dei propri soldi.

  • Come richiedere il rimborso dei conti dormienti.

  • Entra in vigore l’obbligo di mediazione nelle cause civili.

  • Entra in vigore l’obbligo di mediazione.

  • Discriminazioni sul lavoro, c’è un decreto

  • Le donne vengono ancora pesantemente discriminate sul luogo di lavoro. Proprio per sollecitare il rispetto delle pari opportunità tra uomini e donne in ambito lavorativo, pochi giorni fa è stato emanato un decreto legislativo (n. 5/2010), che va a riformare il Codice delle Pari Opportunità, risalente al 2006.

  • Legge Pinto e procedimenti troppo lunghi: ancora condanne per il Ministero della Giustizia

  • La Corte d’Appello di Trento condanna lo Stato a pagare 10.000 euro per un processo troppo lungo.

  • Danno patrimoniale e danno non patrimoniale. Il danno morale esiste.

  • va risarcito il danno morale ed il danno esistenziale

  • Per la Cassazione i controllori sul treno sono pubblici ufficiali

  • In quanto tali, è reato rifiutarsi di fornire loro le generalità richieste ed esibire il documento di identità. Lo ha stabilito la Suprema Corte, con la sentenza n. 38389/2009, emessa dalla prima sezione penale.

  • Cassazione: il P.M. non allontani da scuola il ragazzo “pericoloso”

  • La Corte di Cassazione ha confermato la pronuncia del C.S.M. (Consiglio Superiore della Magistratura) emessa nei riguardi di un magistrato che, in maniera alquanto arbitraria, aveva disposto con un’ordinanza l’allontanamento da scuola di un ragazzo reputato “pericoloso”.

  • Un vademecum per i datori di lavoro, per fermare le “morti bianche”

  • Le regole per arginare il triste fenomeno delle “morti bianche” sono state redatte dalla Corte di Cassazione (quarta sezione penale) nella sentenza n. 27819 del 2009.

  • Riforma del processo civile: è legge

  • la riforma del processo civile

  • Sospensione pluriennale della patente per chi commette gravi infrazioni stradali

  • Un’altra nota “dolente” per gli automobilisti: la Corte di Cassazione ha stabilito che, nel caso di infrazioni gravi, ad ognuna di esse corrisponde un periodo autonomo di sospensione della patente. Quindi non è applicabile il più blando regime sanzionatorio del “reato continuato”.

  • Strisce pedonali: chi attraversa al di fuori di esse rischia la multa

  • D’ora in poi i pedoni che attraversano la strada senza rispettare le strisce pedonali possono essere multati. Ma non solo: se sopraggiunge un incidente, la colpa è tutta loro. La Cassazione respinge il ricorso di un imprudente pedone di Massa.

  • Cassazione: la paura per esposizione all’inquinamento va risarcita

  • Vivere in un ambiente “malato” e inquinato può provocare nelle persone il timore di contrarre gravi patologie e problemi alla salute, a causa delle sostanze tossiche. Tale timore- secondo la Corte di Cassazione- merita di essere risarcito, in quanto “danno morale”.

  • Terremoto Abruzzo. Come fare domanda di contributo per sistemazione autonoma.

  • Come fare domanda per contributo per autonoma sistemazione

  • Terremoto: ecco le agevolazioni per autonomi e disoccupati

  • il bonus per autonomi e cococo

  • Decreto terremoto Abruzzo, D.L. 39/09

  • Il decreto d’urgenza per il terremoto in Abruzzo