Contenzioso con il Fisco: Circolare

*a cura dell’avv. Matteo Sances* L’Agenzia delle Entrate ha fornito precisazioni in merito alle disposizioni previste dal Decreto Legge n.40/2010 in materia di contenzioso tributario (Circolare 21 giugno 2010, n. 37). In merito si chiarisce che: la notifica delle sentenze può avvenire non più solamente tramite ufficiale giudiziario, ma anche “mediante spedizione dell’atto in plico senza busta raccomandato con avviso di ricevimento” o, da parte del contribuente, anche mediante consegna diretta; non è più necessaria l’autorizzazione della Direzione Regionale per la proposizione dell’appello da parte dell’Amministrazione finanziaria. Inoltre, sono previste agevolazioni per la chiusura delle liti pendenti con il Fisco

*a cura dell’avv. Matteo Sances*

L’Agenzia delle Entrate ha fornito precisazioni in merito alle disposizioni previste dal Decreto Legge n.40/2010 in materia di contenzioso tributario (Circolare 21 giugno 2010, n. 37).

In merito si chiarisce che:

  • la notifica delle sentenze può avvenire non più solamente tramite ufficiale giudiziario, ma anche “mediante spedizione dell’atto in plico senza busta raccomandato con avviso di ricevimento” o, da parte del contribuente, anche mediante consegna diretta;
  • non è più necessaria l’autorizzazione della Direzione Regionale per la proposizione dell’appello da parte dell’Amministrazione finanziaria.

Inoltre, sono previste agevolazioni per la chiusura delle liti pendenti con il Fisco per ricorsi iscritti a ruolo entro il 25 maggio 2000, nelle quali l’Amministrazione finanziaria sia risultata totalmente soccombente, pagando un importo pari al 5% del valore della controversia, e presentando entro il 24 agosto 2010 richiesta di definizione agevolata.

Avv. Matteo Sances

www.studiolegalesances.it

info@studiolegalesances.it

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.