I buoni vacanza: dal 20 Gennaio si prenota on- line

Oltre al bonus gas, luce, ecc. ora arrivano anche i “buoni vacanza”. Sono nominativi, spendibili anche separatamente, e in tagli da 20 e 5 euro. Saranno distribuiti, a partire dal 20 Gennaio prossimo, a tutte le famiglie che risulteranno in possesso dei requisiti previsti dall’art. 4 del D.P.C.M. emanato il 21 Ottobre scorso. Inoltrare la domanda per acquisire i buoni vacanza è molto facile: basta seguire la procedura on-line, che prevede l’invio dei propri dati anagrafici e informazioni di tipo reddituale. I benefici saranno erogati successivamente, grazie alla convenzione stipulata il 3 Luglio scorso tra l’associazione “Noprofit”, e il dipartimento

Oltre al bonus gas, luce, ecc. ora arrivano anche i “buoni vacanza”. Sono nominativi, spendibili anche separatamente, e in tagli da 20 e 5 euro. Saranno distribuiti, a partire dal 20 Gennaio prossimo, a tutte le famiglie che risulteranno in possesso dei requisiti previsti dall’art. 4 del D.P.C.M. emanato il 21 Ottobre scorso.

Inoltrare la domanda per acquisire i buoni vacanza è molto facile: basta seguire la procedura on-line, che prevede l’invio dei propri dati anagrafici e informazioni di tipo reddituale. I benefici saranno erogati successivamente, grazie alla convenzione stipulata il 3 Luglio scorso tra l’associazione “Noprofit”, e il dipartimento del turismo che ha la sua sede presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dopo aver terminato l’intera procedura on-line, bisogna conservare il codice di prenotazione acquisito, che dovrà essere successivamente presentato ad una delle agenzie della Banca Intesa- San Paolo dislocate sul territorio nazionale. I buoni vanno esibiti improrogabilmente entro 10 giorni dal loro rilascio. Per ulteriori informazioni, visitate il sito www.buonivacanze.it.

Il provvedimento ha un duplice obiettivo: stimolare il turismo nazionale, moltiplicando le opportunità di prenotare un periodo di vacanza, e quindi incrementare le entrate degli operatori turistici,  e nel contempo sostenere le famiglie che non hanno la possibilità economica di andare in vacanza. Il relax e la vacanza non sono solo piacevoli parentesi, ma rappresentano un vero e proprio diritto per tutti. Come tali andrebbero assicurati a chiunque, a maggior ragione a chi ha problemi economici. In questo senso si colloca tale “aiuto”previsto dal Consiglio dei Ministri. Se volete avere un’idea di cosa serve per la domanda, potete consultare il modulo di richiesta, che è allegato al suddetto D.P.C.M. Vorremmo anche sapere cosa ne pensate sull’argomento: vi sembra un provvedimento utile? Avete intenzione di richiederlo? Naturalmente saranno graditi i vostri commenti, che verranno pubblicati sul blog.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.