Sangue infetto: pubblicato il decreto sulle transazioni.

Finalmente pubblicato sulla GU il decreto sulle transazioni.

E’ stato finalmente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 221 del 23.09.2009 il Decreto del Ministero della Salute per accedere alle transazioni, rivolto a tutti coloro che sono stati danneggiati a seguito di emotrasfusioni da sangue infetto ed abbiano, alla data del 31.12.2007, instaurato il relativo giudizio per il risarcimento dei danni.

Trattasi del tanto atteso:

DECRETO 28 aprile 2009, n. 132
 
Regolamento di esecuzione dell’articolo 33, comma 2, del decreto-legge 1° ottobre 2007, n. 159, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 novembre 2007, n. 222 e dell’articolo 2, comma 362, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 per la fissazione dei criteri in base ai quali definire le transazioni da stipulare con soggetti talassemici, affetti da altre emoglobinopatie o affetti da anemie ereditarie, emofilici ed emotrasfusi occasionali danneggiati da trasfusione con sangue infetto o da somministrazione di emoderivati infetti e con soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, che abbiano instaurato azioni di risarcimento danni tuttora pendenti. (09G0142) (GU n. 221 del 23-9-2009 )

Ricordo come l’acquisizione delle domande di adesione alla procedura transattiva deve essere effettuata con le seguenti modalità:

rivolgere domanda di adesione al Ministero; la domanda di adesione costituisce manifestazione di interesse ed ha valore di istanza per l’accesso alla successiva fase di stipula delle singole transazioni; le domande devono essere presentate con modalità di inoltro per via telematica al Ministero, secondo modalita’ tecniche fissate con apposita circolare.

Le domande sono presentate dai legali che assistono gli interessati nel giudizio pendente di risarcimento danni entro 90 GIORNI dalla data di pubblicazione  nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, della circolare di cui alla lettera c); alla stessa domanda deve essere allegata la documentazione elencata nel decreto.

Ove il legale non possa motivatamente avvalersi della modalita’ di inoltro telematico, la domanda potra’ essere inoltrata al Ministero secondo modalita’ fissate dalla medesima circolare.

Qui potete consultare il Decreto pubblicato sulla GU:

Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n. 221 del 23-9-2009 – Decreto 28.04.2009 n. 132

In basso l’allegato riportante i limiti massimi:


                                

Allegato

TABELLA

Limiti massimi inderogabili entro cui determinare
i singoli importi transattivi
(gruppo di lavoro paritetico D.M. 13 marzo 2002)

aventi causa di danneggiati deceduti |€ 619.748,28
———————————————————————
danneggiati viventi per i quali vi sia almeno una |
sentenza favorevole | € 464.811,21
———————————————————————
danneggiati viventi per i quali non vi e’ ancora |
alcuna sentenza favorevole | € 413.165,52

Gli importi sopra riportati sono da intendersi al netto di
eventuali importi aggiuntivi riconoscibili a titolo transattivo
connessi alle specifiche modalita’ di eventuale rateizzazione.

52 Commenti

  1. Avv. Mary Corsi
  2. angela
  3. Avv. Mary Corsi
  4. salvatore
  5. Avv. Mary Corsi
  6. Goffredo
  7. Avv. Mary Corsi
  8. Loredana
  9. Avv. Mary Corsi
  10. D'Amico Nicolò
  11. D'Amico Nicolò
  12. Avv. Mary Corsi
  13. D'Amico Nicolò
  14. Avv. Mary Corsi
  15. D'Amico Nicolò
  16. Avv. Mary Corsi
  17. angelaxxx
  18. Avv. Mary Corsi
  19. Avv. Mary Corsi
  20. Francesco
  21. Giuseppe
  22. Avv. Mary Corsi
  23. Giuseppe
  24. Avv. Mary Corsi
  25. Eduardo
  26. Avv. Mary Corsi
  27. sara
  28. Eduardo
  29. Avv. Mary Corsi
  30. Eduardo
  31. Avv. Mary Corsi
  32. Eduardo
  33. Avv. Mary Corsi
  34. Alessandro
  35. Avv. Mary Corsi
  36. antonio
  37. DANIELE
  38. Avv. Mary Corsi
  39. Avv. Mary Corsi
  40. DANIELE
  41. Francesco
  42. Avv. Mary Corsi
  43. LUCREZIA
  44. Avv. Mary Corsi
  45. DANIELE
  46. rosalia
  47. Avv. Mary Corsi
  48. rosalia
  49. Avv. Mary Corsi
  50. filippo
  51. Avv. Mary Corsi
  52. Giovanna

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.