Come ottenere l’indennizzo diretto dalle assicurazioni RC auto

Il DPR 254/2006 contenente il “Regolamento recante la disciplina del risarcimento diretto dei danni derivanti da circolazione stradale, a norma dell’art. 150 del decreto legislativo 7 settembre 2005 n.209 – codice delle assicurazione private” individua la versione definitiva del regolamento di attuazione del sistema di risarcimento diretto previsto e disciplinato dal codice delle assicurazioni (Dlgs 209/05) agli articoli 149 e 150.

L’indennizzo diretto in caso di incidente

Scopo del provvedimento è stato quello di predisporre uno sistema più agevole e conveniente per il danneggiato nell’ipotesi in cui lo stesso si trovi a dover chiedere il risarcimento del danno a lui causato dalla circolazione stradale.

In particolare sono state individuate una serie di regole operative che dovranno dare esecuzione alla procedura di liquidazione dei danni così detti “minori” vale a dire tutti quei danni materiali e alla persona di lieve entità.

La disciplina dell’indennizzo diretto trova applicazione per i sinistri occorsi dal 1° febbraio 2007. Si tratta dunque di stabilire cosa si deve fare qualora il conducente o il passeggero di un veicolo resti coinvolto in un sinistro stradale riportando danni materiali o alla persona di lieve entità.

Come ottenere l’indennizzo

La procedura di indennizzo diretto si avvia mediante una richiesta di risarcimento del danneggiato che si ritiene non responsabile in tutto o in parte, all’impresa di assicurazione con la quale ha stipulato un contratto. La richiesta dovrà essere presentata con lettera raccomandata con avviso di ricevimento o con consegna a mano o a mezzo telegramma o telefax o, a meno che non sia escluso dal contratto, in via telematica.

La richiesta dovrà contenere tutti gli elementi necessari affinchè l’assicuratore possa essere messo nelle condizioni di valutare e liquidare il danno. L’elenco della documentazione che deve integrare la richiesta è contenuto nell’art. 6 del citato DPR. Qualora l’assicuratore riceva una richiesta incompleta in uno o più degli elementi necessari indicati nell’articolo succitato, l’impresa deve invitare il danneggiato a integrare la propria precedente comunicazione con tutte le allegazioni necessarie.

Pertanto, i termini per l‘inoltro dell’offerta da parte dell’assicuratore restano sospesi fino a quando non ha avuto luogo detta integrazione.

Il contenuto della richiesta

Danni al veicolo e alle cose

  • Nome degli assicurati

  • Targhe dei veicoli coinvolti

  • Denominazione elle rispettive compagnie di assicurazione

  • Descrizione del sinistro

  • Generalità degli eventuali testimoni

  • Indicazione dell’intervento di organi di Polizia

  • Luogo, giorni e ora in cui le cose danneggiate sono disponibili per la perizia

In caso di lesioni subite dal conducente saranno necessari ulteriori elementi, quali:

  • Età, attività e reddito del danneggiato

  • Entità delle lesioni subite

  • Dichiarazioni circa la spettanza di prestazioni da parte di assicurazioni sociali obbligatorie

  • Attestazione medica comprovante l’avvenuta guarigione,con o senza postumi permanenti

  • Eventuale consulenza medico legale di parte, con l’indicazione del compenso al professionista

E’ bene precisare che la stessa Impresa deve dare la propria collaborazione al danneggiato, offrendogli l’assistenza tecnica e informativa necessaria. Esiste cioè un obbligo della compagnia assicurativa di fornire al danneggiato il supporto tecnico necessario per la compilazione della richiesta di risarcimento danni al fine di garantire la realizzazione dell’interesse del danneggiato ad un completo ristoro del danno. Di fatto, detto “supporto tecnico”, ha sostituito l’attività professionale svolta dall’avvocato ma con conseguenze non sempre dall’esito felice.

La risposta

A seguito di tali adempimenti, con apposita comunicazione inviata al danneggiato, l’impresa potrà:

  • fare un’offerta di risarcimento del danno;

  • esporre i motivi che impediscono di formulare un’afferta di risarcimento del danno.

I termini

La compagnia di assicurazione deve inviare una risposta entro i seguenti termini:

novanta giorni

  • nel caso di lesioni

sessanta giorni

  • nel caso di danni a soli veicoli o cose

trenta giorni

  • nel caso di danni a veicoli o cose, nell’evenienza che il modulo di denuncia del sinistro sia stato sottoscritto da entrambi i conducenti coinvolti nel sinistro.

10 Commenti

  1. Avv. Mary Corsi
  2. michela 1973
  3. Matteo
  4. Mary Corsi
  5. Luca
  6. Mary Corsi
  7. festi
  8. Mary Corsi
  9. raffaele

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.