Badanti e colf: una guida per la corretta regolarizzazione

Il decreto legge 78/2009 ha introdotto alcune importanti novità circa le procedure per regolarizzare i lavoratori comunitari, extracomunitari ed italiani, definendo i passaggi per inoltrare correttamente la domanda da parte dei datori di lavoro. La normativa andrà in vigore dal prossimo 1°  Settembre. A questo proposito, la Fondazione Studi del Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro ha predisposto un vademecum per spiegare in maniera dettagliata e chiara le procedure previste dal decreto legge, per dare una mano ai datori di lavoro nell’avviare la regolarizzazione di colf e badanti. Con l’ausilio di questa guida ogni datore di lavoro sarà in

Il decreto legge 78/2009 ha introdotto alcune importanti novità circa le procedure per regolarizzare i lavoratori comunitari, extracomunitari ed italiani, definendo i passaggi per inoltrare correttamente la domanda da parte dei datori di lavoro. La normativa andrà in vigore dal prossimo 1°  Settembre.

A questo proposito, la Fondazione Studi del Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro ha predisposto un vademecum per spiegare in maniera dettagliata e chiara le procedure previste dal decreto legge, per dare una mano ai datori di lavoro nell’avviare la regolarizzazione di colf e badanti.

Con l’ausilio di questa guida ogni datore di lavoro sarà in grado di valutare il singolo caso e individuare i vari gradini del procedimento che portano alla regolarizzazione dei lavoratori. La normativa attualmente in vigore stabilisce che il lavoratore extracomunitario può essere regolarizzato soltanto se possiede un passaporto o un documento ad esso equivalente.

La regolarizzazione dei collaboratori domestici può essere attuata anche da familiari che non convivono con i soggetti assistiti, e non sarà attribuita alcuna priorità in base alla data di presentazione delle domande, né ci saranno graduatorie. Chi ha presentato la domanda negli anni 2007/2008 può usufruire della nuova normativa, così come si possono pagare i contributi relativi al periodo precedente il 1° Aprile 2009, però solo dopo che sia stato emanato l’apposito decreto.

Nel nostro Paese sta aumentando in maniera considerevole il numero di colf e badanti che si dedicano alla cura della casa e degli anziani, per questo è importante che ogni datore di lavoro conosca bene le procedure per attuare la regolarizzazione. Rispetto agli anni scorsi, ci sarà meno caos e si prospetta una maggiore chiarezza da parte della legge in questa materia. In ogni caso, se avete qualsiasi dubbio che intendete chiarire, fatelo con un consulente del lavoro, che vi illustrerà come fare, tenendo conto del singolo caso di specie.

7 Commenti

  1. Avv. Mary Corsi
  2. maria enrica
  3. giovanni rotundo
  4. D.ssa Cristiana Lenoci
  5. pietro
  6. D.ssa Cristiana Lenoci
  7. Michele Liuti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.