Mancato utilizzo carta di credito o bancomat: quando la banca è responsabile.

La mancata disponibilità della carta di credito o del bancomat da parte del cliente configura la responsabilità della banca per inadempimento ai sensi dell’art. 1218 c.c., se la banca non prova la non imputabilità del fatto.

E’ quanto chiarito dall’Arbitro Bancario Finanziario con decisione del 31.01.2011 n. 235 nell’ambito di un procedimento incardinato da un cliente, il quale lamentava il mancato utilizzo per oltre un mese, a seguito di sostituzione della carta con altra di nuovo tipo dotata di microchip, che tuttavia non veniva attivata a causa del malfunzionamento delle procedure tecniche.

Specifica l’ABF che le norme che regolano il servizio bancomat prevedono che la banca assuma la veste di “collocatrice incaricata di commercializzare i prodotti” dell’Istituto centrale, mentre quest’ultimo viene definito “emittente” della carta stessa.

La banca, poi, deve assicurare il generale funzionamento di tutte le apparecchiature, salvo i casi di forza maggiore.

Dunque, nel caso in cui non sia possibile utilizzare la carta/bancomat, la banca risponde ex art. 1218 c.c., se non prova che l’inadempimento sia derivato da impossibilità della prestazione per causa a essa non imputabile. Prova che non può riconoscersi qualora trattasi della gestione degli aspetti tecnici da cui derivi il malfunzionamento.

Nel caso di specie, la banca avrebbe dovuto verificare il corretto funzionamento della nuova carta prima di procedere alla sostituzione della precedente e alla sua distruzione.

Ciò rientra nei normali limiti di diligenza professionale imposta all’operatore bancario.

Il risarcimento del danno, invece, potrà essere riconosciuto solo se il richiedente provi il detto danno nella sua esistenza (concreto pregiudizio economico quantificabile), non potendo essere liquidato, nemmeno in via equitativa, laddove si riferisca a danno esistenziale per mero disagio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.