Multe e ricorsi - articoli in archivio

  • Strisce pedonali: chi attraversa al di fuori di esse rischia la multa

  • D’ora in poi i pedoni che attraversano la strada senza rispettare le strisce pedonali possono essere multati. Ma non solo: se sopraggiunge un incidente, la colpa è tutta loro. La Cassazione respinge il ricorso di un imprudente pedone di Massa.

  • La multa? Se non la paghi, lavori!

  • Dalla Regione Toscana arriva una originale proposta che sta suscitando interesse e dibattiti. Chi compie un illecito amministrativo può scegliere se pagare la sanzione pecuniaria, oppure svolgere delle attività “socialmente utili”, retribuite a 20 euro all’ora. Qual è la vostra opinione al riguardo?

  • Multa all’auto aziendale: ora si notifica anche alla società

  • La Corte di Cassazione si pronuncia sul caso delle infrazioni al codice della strada commesse dal dipendente con l’auto aziendale. La sentenza è recente, risale allo scorso 30 Marzo 2009, ed è la n. 7666.

  • La multa senza preavviso? Va pagata!

  • Teresa, lettrice del nostro blog, ha posto un quesito circa la validità di una multa di cui lei non sapeva l’esistenza, non avendo trovato alcun avviso sul parabrezza della sua auto. A riguardo c’è una sentenza della Corte di Cassazione.

  • Cassazione: sentenza sugli ausiliari del traffico

  • La legge Bassanini– bis (la n° 127 del 15/05/1997) ha creato la figura dei c.d. “vigilini”, ovvero gli ausiliari del traffico. Dalla loro istituzione ad oggi è stata sempre molto accesa la polemica circa la validità delle multe da questi emesse. La Corte di Cassazione è intervenuta a risolverla con la sentenza del 27 Luglio 2007 n. 16777.

  • Legge Pinto. Come ottenere un indennizzo per i processi troppo lunghi.

  • Legge Pinto. Come ottenere il risarcimento per i processi eccessivamente lunghi.

  • Guida in stato di ebbrezza e confisca dell’auto

  • Il recente pacchetto sicurezza, introdotto dal nuovo governo, ha notevolmente inasprito le conseguenze derivanti dalla guida sotto l’effetto dell’alcool. Dopo aver elevato le sanzioni previste per chi guida con un bicchiere in più, ha, inoltre, introdotto la misura della confisca obbligatoria della vettura.

  • Nulla la multa se l’autovelox non è segnalato

  • Il cittadino, spesso, per evitare lungaggini, fastidi ed onorari degli avvocati, preferisce pagare le multe dell’autovelox, spesso accompagnate da decurtazione dei punti, anche per evitare raddoppi e cartelle esattoriali.