Leggi in pratica - articoli in archivio

  • DEBITORE IN DIFFICOLTA’ E LEGGE SUL SOVRAINDEBITAMENTO. COME SALVARSI DAI DEBITI.

  • La legge n. 3/2012 fornisce la definizione di sovraindebitamento e ne disciplina la risoluzione. Quando ci si trova in una situazione, prolungata nel tempo, di squilibrio tra debiti assunti e il proprio patrimonio liquidabile per farvi fronte, tale da creare notevole difficoltà di adempiere alle proprie obbligazioni, ovvero quando si ha una incapacità definitiva di adempiere alle obbligazioni in modo regolare, si può richiedere di accedere alla procedura da sovraindebitamento. CHI PUÒ CHIEDERE L’APPLICAZIONE DELLA LEGGE? Possono attivare la procedura i soggetti non passibili di fallimento, cioè persone fisiche e giuridiche, cioè: consumatori: cioè un debitore persona fisica che ha assunto obbligazioni esclusivamente per scopi estranei all’attività

  • PEREQUAZIONE DELLE PENSIONI. COME OTTENERE RIVALUTAZIONE E RISARCIMENTO.

  • La questione che andiamo a trattare riguarda la perequazione pensionistica, termine che identifica la rivalutazione dell’importo pensionistico legato all’inflazione. Si tratta di un meccanismo attraverso il quale l’importo delle prestazioni medesime viene adeguato all’aumento del costo della vita come indicati dall’Istat. Il fine che la legge intende perseguire è quello di proteggere il potere d’acquisto del trattamento previdenziale pensionistico qualsiasi esso sia.

  • Legittime le richieste dell’INPS per errori nella liquidazione della pensione ?

  • *a cura dell’Avv. Carla Di Lello* Succede sempre più di frequente che l’Inps invii ai propri pensionati richieste “economiche” per errori di liquidazione della pensioni.

  • Illegittima la disposizione sull’inserimento “in coda”, anziché “a pettine”, nelle graduatorie scolastiche provinciali.

  • Di recente la Corte costituzionale si è pronunciata su una questione che nasce a seguito del ricorso presentato da alcuni docenti precari iscritti nelle ex graduatorie permanenti, ora ad esaurimento per effetto dell’art. 1, comma 605, lett. c), della legge 27 dicembre 2006 n. 296 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato – legge finanziaria 2007), i quali avrebbero impugnato alcuni atti ministeriali, nella parte in cui stabilivano, per il biennio 2009-2011, che i docenti che chiedevano il trasferimento ad altra provincia sarebbero stati collocati in coda alla relativa graduatoria.

  • Italia-Programmi.net: come difendersi.

  • Il sito “Italia-Programmi.net” torna a colpire. “In caso di ulteriore ritardo nel pagamento, saremo costretti ad incaricare il nostro studio legale per il recupero del suo credito tramite azione giudiziale presso il Giudice Tributario“.

    Con affermazioni di questo genere, riferite anche a un presunto (e inesistente) Tribunale giudiziario regionale, tantissimi cittadini si sono visti, ancora una volta, sollecitare il pagamento dell’ormai noto abbonamento sottoscritto inconsapevolmente navigando nel sito-trappola.

  • Cosa serve per mettere in regola un condominio

  • Non tutti i condomini italiani hanno le carte in regola per evitare problemi legali. Molto spesso i proprietari di un edificio non conoscono o non prestano attenzione ad alcuni adempimenti necessari per adeguarsi alle normative in materia. Vi sono attestazioni importanti che sono indispensabili per non incorrere in spiacevoli conseguenze. Vediamo quali sono i documenti che servono a tale scopo.

  • Il bilancio di condominio

  • Gestire un condominio richiede l’assolvimento di parecchie incombenze, anche di tipo finanziario. Fare il bilancio delle spese condominali è obbligatorio sia per gli edifici più piccoli, che per quelli più grandi. Oltre far quadrare i conti, all’amministratore dello stabile spetta anche la stesura del bilancio, che deve assolvere a tale dovere nella maniera più giusta e “trasparente”.

  • Finanziaria: rispunta la norma sul processo breve.

  • Reinserita la norma sul processo breve nella manovra finanziaria. Nella manovra finanziaria attualmente in discussione al Parlamento spunta una misura sulla giustizia. Viene riproposta una norma che riguarda il processo breve, placidamente copiato dalle precedenti bozze, che riguarda il risarcimento da “irragionevole durata dei procedimenti”.

  • Come rinnovare la patente di guida

  • Il permesso di guida è soggetto a scadenza, quindi è bene stare attenti alla validità per evitare di farsi sorprendere con il documento scaduto. Tale dimenticanza può costare parecchio. Per la precisione, l’art. 126 comma 7 del Codice della Strada stabilisce una multa compresa tra 155 e 624 euro, il fermo amministrativo del veicolo per due mesi e il ritiro del documento scaduto.

  • Quali caratteristiche deve avere un bravo conciliatore

  • Torniamo a parlare di conciliazione, l’istituto introdotto dal Decreto legislativo 28/2010. In particolare, mi sembra il caso di approfondire la figura del conciliatore o mediatore civile. Il conciliatore è un professionista competente, autorevole ed imparziale. Per far sì che le parti si fidino di lui ed accettino il suo intervento al fine di trovare un accordo alla controversia in atto, deve essere in grado di sviluppare competenze relazionali e comunicative che lo aiutino a negoziare nel miglior modo possibile la soluzione del problema.

  • Decreto Omnibus: ecco cosa prevede

  • Il Decreto Ominibus è diventato legge. Ieri, 26 Maggio, la Camera dei Deputati ha approvato definitivamente il disegno di legge di conversione del decreto omnibus del 31 Marzo 2011 n. 34. Il testo ora è in attesa di essere firmato dal Capo dello Stato. L’approvazione del decreto è avvenuta per una manciata di voti, una decina. Ecco le norme in esso contenute.

  • Quando il rumore diventa insopportabile

  • Sono tante le liti condominiali che nascono tra i vicini a causa dei rumori provenienti dalle varie abitazioni (tacchi sul pavimento, televisore con volume troppo alto, spostamento di mobili durante la notte, aspirapolvere di primo mattino, ecc.). Ci sono poi anche altri tipi di rumore provocati da un’attività commerciale situata nei paraggi di un condominio (discoteche, bar, ritrovi), oppure quelli derivanti dall’ascensore all’interno di un palazzo o dell’autoclave condominiale.

  • 21 Marzo: in vigore la conciliazione obbligatoria

  • Da domani in poi, prima di adire il giudice ordinario, in caso di controversie inerenti il settore civile si ha l’obbligo di tentare una conciliazione tra le parti attraverso l’intervento di un mediatore autorizzato dal Ministero della Giustizia. E’ entrata in vigore la legge che trasforma questo sistema da facoltativo ad obbligatorio, e che punta a raggiungere un accordo stragiudiziale tra le parti per evitare le lungaggini del giudizio e i costi esosi della giustizia stessa.

  • Decreto Milleproroghe: è legge.

  • Il Milleproroghe diventa legge.

  • Sovraffollamento delle carceri: quali risposte istituzionali?

  • Cosa fare per il sovraffollamento delle carceri?

  • Cassazione: non è reato uccidere un animale per necessità

  • Ecco una sentenza della Suprema Corte che ha suscitato vivaci reazioni. La pronuncia riguarda il caso di un uomo che ha ucciso un pastore tedesco per difendere il suo cagnolino dall’aggressione e per impedire che il cane potesse attaccare anche la moglie, accorsa in aiuto per salvare l’amato cucciolo.

  • Detenuti: devono essere trattati con più umanità

  • Il monito lanciato dalla prima sezione penale della Corte di Cassazione è chiaro, e non lascia spazio ad alcuna ambiguità: i detenuti chiusi nelle carceri non devono soffrire per trattamenti contrari al senso di umanità, soprattutto se già si trovano in condizioni di salute precarie. Le pene inflitte, infatti, non dovrebbero mai superare l’umana tollerabilità.

  • Omissione di soccorso di animali

  • Il nuovo Codice della Strada ha introdotto una norma per disciplinare i casi di omissione di soccorso nei confronti di animali. La prima multa è stata irrogata a Legnaro, nei dintorni di Padova. Protagonista dello spiacevole episodio un cane meticcio, di nome Rocky.

  • Novità su multe e codice della strada

  • Questa è una notizia che interesserà parecchio tutti gli automobilisti. A partire dal 29 Luglio scorso è stato riformulato l’art. 201 del codice della strada, riguardante la notifica delle multe stradali che non siano state contestate in maniera immediata al contravventore.

  • Un solo bagnino in piscina: condanna penale in caso di incidente

  • La Corte di Cassazione (quarta sezione penale) è intervenuta a convalidare la condanna ad un anno di reclusione nei confronti del gestore di un centro sportivo comprendente una piscina della superficie di circa 615 metri quadri. Nella suddetta piscina era presente un solo bagnino a sorvegliare i bagnanti, e non due come è previsto.