Bambini rumorosi: i genitori devono pagare una multa

Divieto di schiamazzo per i bambini che giocano in cortile disturbando la quiete dei vicini di casa. Lo ha stabilito una recente sentenza della prima sezione penale della Corte di Cassazione (n. 23862/2010), che ha previsto una multa per i genitori che non vigilano attentamente i figli, impedendo loro di arrecare disturbo. Il reato previsto è quello punito dall’art. 659 codice penale (disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone). Immaginate un pomeriggio d’estate in un cortile qualunque di un condominio qualunque. E’ facile incontrare gruppi di bambini che giocano, ed è del tutto scontato che si sentano le loro

Divieto di schiamazzo per i bambini che giocano in cortile disturbando la quiete dei vicini di casa. Lo ha stabilito una recente sentenza della prima sezione penale della Corte di Cassazione (n. 23862/2010), che ha previsto una multa per i genitori che non vigilano attentamente i figli, impedendo loro di arrecare disturbo. Il reato previsto è quello punito dall’art. 659 codice penale (disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone).

Immaginate un pomeriggio d’estate in un cortile qualunque di un condominio qualunque. E’ facile incontrare gruppi di bambini che giocano, ed è del tutto scontato che si sentano le loro voci e lo scalpitio dei piedi che rincorrono un pallone. Ma quando gli schiamazzi superano la normale “tollerabilità”, soprattutto nelle ore del pomeriggio dedicate in genere alla quiete, allora potrebbe sorgere il problema.

Sull’argomento è intervenuta la Suprema Corte, che ha esaminato il caso di due genitori condannati a pagare una multa perché gli schiamazzi dei loro bambini avevano disturbato un numero “indeterminato” di persone. I genitori, infatti, secondo i giudici, hanno l’obbligo di vigilare sui figli affinchè il loro comportamento non arrechi danno o disturbo a terzi. La multa gravata sui genitori è di 40 euro. Più che alla quantità della sanzione, davvero irrisoria, questa pronuncia dovrebbe farci pensare a quanto è importante educare i nostri figli, fin da piccoli, a rispettare gli altri. Solo così potranno crescere in maniera davvero responsabile e consapevole, comprendendo che la nostra “libertà” finisce dove comincia quella di un’altra persona.

40 Commenti

  1. Avv. Mary Corsi
  2. Avv. Mary Corsi
  3. Avv. Mary Corsi
  4. patrizia
  5. Daniele
  6. dorotea
  7. Avv. Mary Corsi
  8. Avv. Mary Corsi
  9. Enrico
  10. daiana
  11. Avv. Mary Corsi
  12. Maria
  13. Avv. Mary Corsi
  14. Avv. Mary Corsi
  15. stella
  16. sonia
  17. Vincenzo
  18. walter
  19. Avv. Mary Corsi
  20. Michele
  21. Avv. Mary Corsi
  22. Giuseppe
  23. Michele
  24. Avv. Mary Corsi
  25. Avv. Mary Corsi
  26. gianni,guiso
  27. Roberta
  28. Avv. Mary Corsi
  29. tina
  30. Avv. Mary Corsi
  31. antonella
  32. Avv. Mary Corsi
  33. archimede 50
  34. D.ssa Cristiana Lenoci
  35. Francesca
  36. D.ssa Cristiana Lenoci
  37. antonia
  38. D.ssa Cristiana Lenoci
  39. milena
  40. christian

Lascia un commento