Vietati con ordinanza i massaggi sulla spiaggia

Cosa c’è di più rilassante di un bel massaggio in riva al mare? Bè, certo, l’immagine evoca tranquillità e relax, ma non bisogna dimenticare che il massaggio, per fare bene alla salute, deve essere effettuato da personale esperto e competente. Inoltre, le prestazioni sotto l’ombrellone non garantiscono le opportune garanzie igieniche.

Proprio per evitare che chiunque si improvvisi massaggiatore per racimolare soldi sui litorali italiani, il Ministero della Salute è sceso in prima linea con un’ordinanza urgente sull’argomento. Il provvedimento, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 13 Luglio scorso, è entrato in vigore immediatamente.

Secondo il Ministero è assolutamente vietato offrire massaggi curativi o estetici da parte di ambulanti sulle spiagge, in quanto tali prestazioni, che hanno un immediato effetto sulla salute delle persone, devono essere effettuate solo da personale competente e preparato.

Spetta ai proprietari e gestori degli stabilimenti balneari individuare e segnalare le violazioni alle autorità, mentre l’ordinanza del Ministero è stata ampiamente divulgata presso le Asl, i Comuni e gli esercizi commerciali dislocati sul litorale. Anche i sindaci e gli amministratori devono impegnarsi nel farla rispettare, in quanto è un provvedimento che riguarda la salute dei cittadini.

Il Sottosegretario alla Salute Francesca Martini, invita tutti, compresi i turisti ed i bagnanti, a rispettare il contenuto dell’ordinanza e a non sottovalutare le conseguenze di un trattamento sbagliato e in scarse condizioni igieniche sulla salute.

Non importa quanto il massaggiatore sia accorto nel pulirsi le mani prima e dopo il trattamento. Si tratta comunque di un operazione compiuta in un luogo non consono. Ciò che preoccupa maggiormente è soprattutto la mancanza di preparazione degli ambulanti, che effettuano massaggi per pochi euro.

Non si può manipolare un corpo senza avere la preparazione giusta, ci si espone a rischi per la salute davvero gravi. Per i contravventori sono previste multe parecchio salate, almeno fino a 2500 euro.

Lascia un commento